Dying Light 2: recensione, cast, personaggi, trucchi, in uscita su Pc, playstation (ps4 e ps5) e Xbox

Dying Light 2 è un videogioco d’azione e avventura. Recensione, cast, personaggi, trucchi, in uscita su Pc, playstation (ps4 e ps5) e Xbox

Dying Light 2: recensione, cast, personaggi, trucchi, in uscita su Pc, playstation (ps4 e ps5) e Xbox
Dying Light 2: Stay Human” è un videogioco survival horror in prima persona, creato da Techland e distribuito dalla Techland Publishing, fungendo da sequel del predecessore “Dying Light”. Il gameplay di “Dying Light 2” rimane fedele allo stile del suo predecessore. I giocatori affronteranno una serie di scelte, ognuna portatrice di conseguenze dirette sul gioco. Saranno presenti meccaniche di gioco familiari come il parkour, che favorisce l’esplorazione dinamica dell’ambiente di gioco.

Recensione Dying Light 2

Dying Light 2 è il sequel molto atteso del suo predecessore, e offre una vasta gamma di miglioramenti e nuove esperienze. Ambientato vent’anni dopo gli eventi del primo gioco, introduce una nuova città, un nuovo protagonista e una narrazione che si sviluppa in un mondo post-apocalittico colpito da un virus che trasforma gli umani in creature mostruose.

La storia si svolge principalmente nella città fortificata di Villedor, divisa in quartieri e distretti, ognuno con la sua atmosfera e sfide uniche. Il gioco affronta il tema del parkour e del combattimento in un ambiente open-world, offrendo al giocatore molteplici attività da svolgere.

Una delle peculiarità di Dying Light 2 è la possibilità di essere goduto sia da nuovi giocatori sia da coloro che hanno esperienza con il titolo precedente, fornendo riferimenti al passato della serie senza renderli fondamentali per la comprensione della trama attuale.

Tuttavia, nonostante la vastità dell’open world e l’entusiasmante sistema di parkour, il gioco presenta alcune carenze nella narrazione. Le motivazioni dei personaggi e le scelte a volte appaiono poco chiare o mal sviluppate, rendendo la trama meno coinvolgente di quanto ci si aspetterebbe.

Le scelte del giocatore, sebbene influenzino gli eventi, sembrano non avere un impatto significativo sulla trama principale, limitandosi a cambiamenti minori piuttosto che modifica sostanziale della storia.

Nonostante alcuni difetti narrativi, Dying Light 2 brilla per la sua varietà di missioni e attività, offrendo un’esperienza coinvolgente nel mondo post-apocalittico. La fluidità del sistema di parkour e la vastità dell’ambientazione contribuiscono a mantenere alto l’interesse del giocatore.

3 fazioni in lotta

Villedor è un territorio costantemente dilaniato dalla guerra, non solo contro gli infetti che popolano le strade e le rovine urbane, ma soprattutto tra tre fazioni in lotta incessante per mantenere un fragile equilibrio che sembra sul punto di crollare.

In Dying Light 2, gran parte dell’avventura ruota attorno agli scontri e alle scelte tra i Sopravvissuti e i Pacificatori: i primi mirano a una lenta ricostruzione sociale senza molte regole, consentendo a ciascuno di lavorare per la sopravvivenza; i secondi sono militarizzati, puntando a una gestione più autoritaria degli insediamenti urbani. Queste fazioni si tollerano a malapena, cercando a stento una coesistenza. C’è anche il gruppo dei Rinnegati, malviventi che bramano l’anarchia totale e che, per ragioni inizialmente sconosciute, attaccano indiscriminatamente le altre fazioni dopo un periodo di relativa pace.

Mentre i Rinnegati rappresentano un nemico comune, Sopravvissuti e Pacificatori, con i loro leader, offrono missioni e interazioni nel gioco. Tuttavia, anche se si cerca di schierarsi contro i Pacificatori, molti passaggi della trama devono essere comunque compiuti con loro, ricevendo anche elogi, apparentemente ignorando le azioni precedenti. Lo stesso vale per molti personaggi: a parte alcuni casi, il sostegno a una fazione non cambia significativamente la storia, né le interazioni con l’alleanza avversaria.

Schierarsi con una fazione in Dying Light 2 significa assegnare loro il controllo di strutture vitali in ogni distretto: come torri idriche o centrali energetiche. Quando conquistate, dobbiamo “cederle” ai Sopravvissuti o ai Pacificatori, ottenendo così un bonus permanente applicato agli altri distretti sotto la stessa fazione. Favorire i Sopravvissuti ci fornisce equipaggiamento per il parkour, mentre sostenere i Pacificatori offre difese e armi contro gli infetti in giro per Villedor.

Ci sono anche mulini a vento da scalare, simili ad Assassin’s Creed, che permettono di sbloccare rifugi gestiti dalla fazione dominante del distretto, evidenziando punti di interesse e attività secondarie.

Il gameplay

Dying Light 2” si presenta come un action RPG in prima persona con un forte impatto sul parkour e una trama arricchita da missioni secondarie e attività opzionali, insieme a ricchi tesori da scoprire nell’open world di Villedor.

Il gioco presenta due nemici principali: gli Infetti e i Rinnegati, con la dinamica giorno/notte che influenza le attività dei sopravvissuti e la presenza degli avversari. Di giorno, gran parte degli zombie è nascosta, consentendo attività e missioni più sicure, mentre di notte, gli infetti dominano le strade.

Il ciclo giorno/notte influenza significativamente il gameplay, incoraggiando il giocatore a svolgere missioni di ricerca e recupero durante la notte per ottenere equipaggiamento migliore. Tuttavia, durante questo periodo, il personaggio del giocatore subisce l’infezione e deve cercare costantemente fonti di luce o oggetti che ripristinino l’immunità.

La progressione nel gioco è gestita attraverso due aspetti: la gestione dell’equipaggiamento e l’evoluzione dei talenti. L’equipaggiamento disponibile varia in base al livello del giocatore, mentre le armi si consumano e non possono essere riparate. I talenti sono divisi tra combattimento e parkour, e guadagnare esperienza in queste aree sbloccherà punti talento da investire.

La ricerca di inibitori, oggetti speciali nascosti nell’ambiente di gioco, è fondamentale per potenziare la salute e la stamina del personaggio, influenzando la capacità di affrontare zone più difficili.

Il combattimento

Dying Light 2” presenta un sistema di combattimento prevalentemente basato sull’azione melee con armi contundenti e taglienti, insieme a archi, balestre e oggetti da lancio. Il gioco incoraggia l’alternanza tra attacchi ravvicinati e spostamenti rapidi, sfruttando le abilità di parkour.

Tuttavia, ci sono alcuni problemi evidenti nel combattimento. Gli avversari non costituiscono una sfida significativa, e la leggerezza della fisica del gioco tende a esagerare la potenza dei colpi, semplificando così l’esperienza di combattimento. Anche le opzioni di stealth non sono ben sviluppate, e spesso è possibile aggirare gli avversari senza molta difficoltà.

Anche se è possibile impostare il livello di difficoltà più elevato per aumentare la sfida, la progressione del gioco attraverso il loot e le attività secondarie può far diventare rapidamente il personaggio del giocatore molto più forte del necessario, compromettendo la sensazione di sfida offerta dal gioco.

Comparto tecnico

Dying Light 2” presenta gravi problemi di ottimizzazione e compromessi tecnici, influenzando negativamente l’esperienza di gioco. Nonostante l’utilizzo di un potente PC, il gioco è stato difficile da far girare a 30 FPS, anche con il supporto del DLSS di NVIDIA e la Super Resolution di AMD. Il gioco ha mostrato rallentamenti significativi nei contesti più affollati, insieme a frequenti crash di sistema.

Anche con un monitor 4K a 144 Hz, il gioco non è stato eseguito oltre la risoluzione 1440p con le impostazioni grafiche ridotte e il Ray Tracing basilare. Si sono verificati notevoli rallentamenti e crash durante le sessioni di gioco. Inoltre, il gioco non supporta il salvataggio manuale, ma si basa esclusivamente su checkpoint automatici con un singolo slot di profilo.

Il comparto tecnico di “Dying Light 2” mostra carenze evidenti con molte animazioni mancanti, movimenti irrealistici degli infetti e problemi di collisione. Le animazioni degli umani e degli infetti sembrano spesso slegate dalle leggi della fisica, mentre la gestione approssimativa delle collisioni può causare frustrazione durante i combattimenti.

Il parkour, elemento chiave del gioco, è affetto da numerosi problemi. I giocatori possono rimanere incastrati, sbattere, inciampare o riscontrare difficoltà nel far aggrappare Aiden alle superfici corrette. Questi problemi compromettono il senso di controllo e la fluidità del movimento durante il parkour, generando frustrazione.

Nonostante i problemi tecnici, il gioco riceve elogi per il level design, la vastità dell’ambiente e la verticalità di Villedor. Gli elementi positivi comprendono la struttura ben progettata della città, la possibilità di esplorare grattacieli, e il design complessivo degli ambienti.

Tuttavia, i problemi tecnici, i compromessi di ottimizzazione e i difetti nell’animazione e nel movimento influenzano negativamente l’esperienza complessiva. Inoltre, l’assenza di un doppiaggio italiano e gli errori di traduzione nei testi contribuiscono a una valutazione complessiva meno positiva.

Storia di Dying Light 2

Nell’epidemia di zombie ad Harran, tutti i cittadini sono morti, ma il GRE ha creato un vaccino chiamato “The Harran Virus” (THV), mettendo fine alla pandemia. Ma il GRE ha continuato segretamente le ricerche sul virus, e nel 2021 una mutazione di THV scappa da un laboratorio, causando una nuova pandemia, “The Fall”, che si diffonde rapidamente in tutto il mondo. Il vaccino e l’Antizin non funzionano contro il nuovo THV, ma la luce ultravioletta può controllarne gli effetti.

Nel 2036, 15 anni dopo, gran parte della popolazione è scomparsa, e la civiltà umana è ridotta a pochi insediamenti sparsi. Villedor, una città europea murata, è una delle ultime conosciute sulla Terra, protetta da orde di infetti dalle sue mura di quarantena. Ma la città è divisa tra diverse fazioni: forze di pace, sopravvissuti indipendenti e rinnegati violenti.

Il protagonista, Aiden Caldwell, è un pellegrino che viaggia tra gli insediamenti umani. Decide di raggiungere Villedor alla ricerca di sua sorella, Mia, sperando di trovarla lì.

Trama di Dying Light 2

La trama di Dying Light 2 segue Aiden mentre si dirige verso Villedor alla ricerca del dottor Waltz, sperando di ottenere informazioni su sua sorella Mia. Durante il viaggio, viene morso da un volatile e infettato. Un informatore gli dà una chiave GRE e lo incarica di portare la chiave dell'”Occhio di Pesce” a Lawan, avvertendolo che Waltz potrebbe mettere a rischio l’intera città. L’informatore viene catturato e ucciso da Waltz, ma Aiden fugge, cercando un modo per entrare in città.

Senza un biomarcatore che mostri lo stato dell’infezione, Aiden rischia di essere giustiziato dai cittadini, ma viene salvato da Hakon, un locale che spiega la tensione in città a causa dell’omicidio di un ufficiale delle forze di pace. Hakon aiuta Aiden a ottenere il biomarcatore e a infiltrarsi nel quartiere centrale, dove si trova l’Occhio di Pesce. Aiden può scegliere di allearsi con diversi leader, come Carl e Sophie del Bazar o Aitor, un ufficiale delle Forze di Pace, mentre la città rischia una guerra imminente.

Indipendentemente dalla scelta, Aiden scopre che Hakon ha ucciso l’ufficiale su ordine di Waltz. Durante lo scontro con Waltz, Aiden viene derubato della chiave GRE ma, con l’aiuto di Lawan, riesce a recuperarla e fuggire. Lawan rivela la sua vendetta contro Waltz, rivelando che anche lei era stata sperimentata da lui. Aiden, con Lawan al suo fianco, raggiunge il Distretto Centrale, dove incontrano Jack Matt delle Forze di Pace e Frank, ex leader del gruppo Nightrunner. Entrambi chiedono ad Aiden di attivare un’antenna radio per comunicare con tutti gli abitanti e aiutarlo a trovare un medico GRE per ottenere informazioni su Mia.

Dopo aver riattivato la torre, Aiden scopre che il medico del GRE è la dott.ssa Veronika Ryan, residente nel Bazar. Ritorna lì e trova Veronika in fuga dai Rinnegati. Insieme si dirigono verso un centro GRE chiamato l’Osservatorio, dove si trova il database. Anche se Aiden non trova informazioni su Mia, scopre che Waltz ha attivato un protocollo GRE che richiama missili per distruggere Villedor, dopo aver riavviato la centrale elettrica.

Durante uno scontro con Waltz, Aiden perde il controllo dell’infezione e accidentalmente uccide Veronika, proprio mentre un missile devasta l’Osservatorio. Waltz scappa con la chiave. Lawan salva Aiden dalle macerie e gli spiega che gli esperimenti di Waltz lo faranno diventare una minaccia. Nonostante questo, Lawan decide di inseguire il leader dei Rinnegati, il colonnello Williams. Quest’ultimo dice ad Aiden di recarsi al laboratorio X13 per fermare i missili.

Aiden e Lawan arrivano al laboratorio e scoprono che doveva essere un rifugio per il GRE, ma Lawan, cercando di proteggere Hakon dai Rinnegati, deve allontanarsi. Aiden prosegue da solo e si rende conto che il laboratorio è il luogo dove è stato sperimentato.

Aiden affronta Waltz e scopre una verità scioccante: i suoi ricordi sono distorti e Mia è, in realtà, la figlia di Waltz, per la quale ha cercato cure per 15 anni. Waltz rifiuta di interrompere i lanci dei missili, essenziali per la cura di Mia tramite le strutture di X13. Aiden è costretto a combatterlo. Nonostante riesca a sconfiggere Waltz, la chiave GRE si distrugge durante lo scontro. Lawan propone di distruggere X13 per impedire i lanci, anche se questo potrebbe costarle la vita. Aiden si trova a dover scegliere tra salvare Mia o salvare Lawan.

Se Aiden sceglie di salvare Lawan, la conduce fuori da X13. Tuttavia, non riesce a fermare l’attacco missilistico, che devasta Villedor e provoca la morte della maggior parte dei suoi abitanti. Aiden, a causa della sua infezione, lascia la città per continuare il suo cammino come pellegrino. Hakon, a seconda delle scelte fatte durante il gioco, potrebbe seguirlo.

Se Aiden sceglie di salvare Mia, la porta via da X13, ma l’esplosione distrugge X13 senza danneggiare Villedor. Purtroppo, Mia muore poco dopo a causa delle sue condizioni. Nel frattempo, il controllo di Villedor passa alla fazione sostenuta da Aiden. Tuttavia, decide di lasciare la città a causa della sua infezione e continua il suo viaggio. Anche qui, Hakon potrebbe seguirlo, salvando Lawan e scegliendo di partire con Aiden.

Dying Light 2 presenta una vasta gamma di nemici, divisi tra infetti e umani.

Infetti:
  • Biters: Comuni e non troppo pericolosi uno alla volta, ma in gruppo possono essere pericolosi, in quanto possono sopraffare il giocatore facilmente.
  • Virali: Persone infettate di recente, simili a esseri umani nei movimenti e comuni a Villedor. Solitamente inseguono e cercano di catturare la preda.
  • Urlatori: Infetti con un petto luminoso che, se notano il giocatore, attirano altri infetti nelle vicinanze, innescando un inseguimento immediato se avvistati di notte.
  • Fulmini: Infetti non ostili che scappano se avvistano il giocatore.
  • Banshee: Acrobatiche e munite di artigli affilati, spesso saltano per attaccare il giocatore. Meglio eliminarle prima di affrontare altri infetti.
  • Bomber: Tentano di avvicinarsi al giocatore per poi esplodere.
  • Vomitatori: Sputano sostanze chimiche dal petto. Non troppo difficili da abbattere, ma possono diventare un problema se non affrontati rapidamente.
  • Goon: Grandi infetti armati di mazza che possono mettere a terra il giocatore.
  • Demolitori: Enormi infetti che caricano il giocatore per schiacciarlo.
  • Charger: Infetti con spessa armatura che seguono lo stesso meccanismo del demolitore.
  • Drowners: Infetti veloci simili ai virali che esplodono quando raggiungono il giocatore.
  • Redivivi: Lanciano acido e riportano in vita gli infetti uccisi.
  • Volatili: Zombi veloci e pericolosi, sensibili solo alla luce ultravioletta. Rari ma pericolosi, richiedono una fuga immediata se incontrati.
Trucchi di Dying Light 2
Livello di difficoltà

In Dying Light 2 Stay Human è possibile scegliere il livello di difficoltà all’inizio dell’avventura, fra tre diverse opzioni: Facile, Normale e Difficile. La difficoltà influisce sulla forza e sull’aggressività dei nemici, ma anche sulla quantità di risorse che si possono raccogliere.

Cercate i contenitori di loot

Esplorando la mappa, non dimenticatevi di cercare i contenitori di loot, che possono contenere risorse preziose. Per evidenziare gli oggetti con cui interagire, tenete premuto lo stick analogico destro per circa un secondo.

Usate il binocolo

Il binocolo consente di segnare sulla mappa i punti d’interesse. Salite sui punti più alti della città e usate il binocolo per individuare tutti i luoghi da visitare.

Non ignorate le casse

Le casse di rifornimento possono contenere bottino di alto livello. Non lasciatevi scoraggiare dai percorsi tortuosi e cercate di raggiungerle.

Accumulate punti abilità

Le abilità si migliorano esplorando la mappa, combattendo e eseguendo trick di parkour. Non ignorate nessuno di questi aspetti.

Gestite bene la stamina

La stamina è importante sia per il combattimento che per il parkour. Non attaccate a testa bassa e prendetevi dei momenti di pausa per recuperare energia.

Attraite gli zombie in trappola

Durante la notte, attirate i gruppi di zombie nelle aree sicure protette dalla luce ultravioletta. Una volta eliminati, frugate nei loro cadaveri per recuperare risorse preziose.

Modalità grafica

Dying Light 2 Stay Human offre tre diverse modalità grafiche: Prestazioni, Qualità e Risoluzione. La modalità Prestazioni privilegia la fluidità, mentre la modalità Qualità privilegia la grafica. La modalità Risoluzione privilegia la risoluzione.

Guadagnare soldi infiniti

Un trucco consente di duplicare gli oggetti di valore e venderli in blocco per ottenere grosse quantità di denaro. Per farlo, occorre essere in modalità cooperativa e seguire i seguenti passaggi:

  • Raccogliete molti oggetti di valore e conservate il vostro salvataggio su cloud o su una chiavetta USB.
  • Entrate nel mondo di un amico nella modalità cooperativa e gettate a terra tutto ciò che avete nell’inventario.
  • Uscite dal gioco, ripristinate il vecchio salvataggio e tornate nella partita del vostro amico.
  • Fatevi ridare tutto dall’altro giocatore.

Questo trucco consente di accumulare rapidamente una grande quantità di denaro.

Trailer di Dying Light 2
Scene migliori di Dying Light 2